t

Grazia Deledda a New York: due giornate di studio dedicate alle opere, all’eredità artistica e alla figura rivoluzionaria della scrittrice

Grazia Deledda a New York: due giornate di studio dedicate alle opere, all’eredità artistica e alla figura rivoluzionaria della scrittrice

Il ricco programma per le celebrazioni dei 150 anni della nascita di Grazia Deledda arriva a New York. In collaborazione con NYU Casa Italiana Zerilli Marimò e Istituto Italiano di Cultura New York e con il patrocinio del Consolato Generale di New York, il 30 novembre e il 1 dicembre si terranno due giornate di studio dedicate alle opere, all’eredità artistica e alla figura rivoluzionaria di Grazia Deledda, prima e unica donna italiana Premio Nobel per la Letteratura (1926).

Il 30 novembre alle 6:30 pm presso La Casa Italiana Zerilli Marimò – NYU (24 W 12th St, New York, NY 10011) si terrà la prima parte del seminario, dedicato alla letteratura e alla divulgazione dell’opera letteraria di Deledda negli USA. La seconda parte del seminario, dedicato alla figura innovativa e rivoluzionaria di Deledda donna della contemporaneità si terrà il 1° dicembre con inizio alle ore 5:30 pm presso l’Istituto Italiano di Cultura (686 Park Ave, New York, NY 10021) e si concluderà con la proiezione del documentario Grazia Deledda La Rivoluzionaria (italiano con sottotitoli in inglese) ultima opera della documentarista Cecilia Mangini che lo firma con Paolo Pisanelli.

Il 1° dicembre, sempre all’Istituto Italiano di Cultura ma la mattina, alle ore 11:00 am è in programma un incontro dedicato a insegnanti e studenti delle scuole superiori, e verrà presentata la skill Alexa “Parole di Grazia”, con contenuti audio sui luoghi e la vita di Grazia Deledda, tratti dalle sue opere.

Costantino Tidu, Amministratore Straordinario della Provincia di Nuoro, capofila del comitato istituzionale delle celebrazioni deleddiane, afferma: “La tappa di New York, è un traguardo particolarmente significativo per far incontrare la figura e le opere della scrittrice a un pubblico attento e competente come quello statunitense”.

Per Anthony Muroni, Direttore Artistico del Comitato, “è particolarmente importante che una città come New York, per la sua storia di libertà, di difesa dei diritti civili e per l’attenzione al ruolo delle donne nella società, renda omaggio a un’autrice che non mise limiti alle donne e, prima di altre, intraprese la strada dell’autodeterminazione, proposta anche attraverso le donne raccontate nei suoi libri”.

“Ho curato questi appuntamenti con lo sguardo rivolto al futuro. Il dialogo tra i relatori italiani e le più autorevoli studiose di Grazia Deledda nel Nord America apre la possibilità di considerare il lavoro rivoluzionario e universale dell’autrice sarda. Una fonte di ispirazione anche per le nuove generazioni” afferma Valeria Orani, curatrice a New York del ciclo di appuntamenti promosso dal Comitato Istituzionale composto da Provincia e Comune di Nuoro, il MAN, UniNuoro e Fondazione Banco di Sardegna.

Notizie

Il Parlamento europeo celebra Grazia Deledda, una donna dei nostri tempi. A Bruxelles il mito di una scrittrice “moderna ed europea”

Condividici su:

Condividici su:

Dino Manca presenta il libro Grazia Deledda. Dentro l’intimo segreto del grande sogno

Condividici su:

Condividici su:

La figura di Grazia Deledda celebrata in Grecia con un seminario nella sede dell’Istituto Italiano della Cultura di Atene

Condividici su:

Condividici su:

Un film e un libro per il compleanno di Grazia: Nuoro festeggia la scrittrice sarda con gli studenti

Condividici su:

Condividici su:

Spot su Grazia Deledda, i risultati della campagna di marketing applicata al mondo digitale: 1 milione di visualizzazioni in Italia, Spagna, Francia e Germania

Condividici su:

Condividici su:

A Nuoro, il 28 settembre, l’evento finale del progetto “Conoscere Grazia Deledda”

Condividici su:

Condividici su:
Condividici su:

Lun ‒ Ven: 09 ‒ 18
Fri ‒ Mon: 09am ‒ 05pm

Adulti: €25
Bambini e Studenti gratis

via Lamarmo
781-562-9355, 781-727-6090

This site is registered on wpml.org as a development site.